Guida: come salvare lo sfondo di iOS

Come probabilmente saprete se siete assidui ascoltatori del podcast, ho comprato il mio iPad 2 usato. Quasi nuovo per la verità, ma non importa.
Il fatto è che aveva uno sfondo molto carino impostato dal precedente proprietario, ma non era più disponibie il file originale, e io volevo estrarlo dall’iPad sia per conservarlo in caso di futuri ripristini, sia per poterlo inviare ad un nostro ascoltatore che me l’aveva richiesto dopo aver visto una mia videorecensione su YouTube.

Ecco lo sfondo che tanto mi ha fatto faticare!
Ecco lo sfondo che tanto mi ha fatto faticare!

Per poter seguire questa guida è necessario un iDevice jailbroken con firmware 4.2.1 o superiore. Se non avete ancora eseguito il jailbreak potete farlo con JailbreakMe.com, se il vostro firmware non è più recente del 4.3.3.
La procedura è più complicata di quello che dovrebbe essere perché Apple, a partire dalla versione 4.2.1 di iOS, usa uno strano formato per il salvataggio degli sfondi, .cpbitmap.
Per convertirli in un formato normale, .jpg, è necessario aggiungere una repo in Cydia:

  • Aprite Cydia
  • Andate su Sorgenti
  • Premete modifica e poi aggiungi
  • Inserite http://cydia.myrepospace.com/DarkWeaver/ nel campo che vi viene mostrato e premete aggiungi sorgente

Fatto questo installate il pacchetto CPBitmapConv, e riavviate il vostro dispositivo.
Al riavvio troverete in /var/mobile/Library/Springboard una copia in jpg del vostro sfondo. Naturalmente potete raggiungere tale cartella tramite iFile, disponibile in Cydia, dopodiché vi basterà aprire l’immagine ed aggiungerla al rullino fotografico con l’apposito pulsante per poterla gestire come meglio credete.

biteSMS mostra costantemente un messaggio non letto, come risolvere

Oggi ho avuto un problema con biteSMS (uso sempre l’ultima versione beta, quindi poteva accadere): rimaneva costantemente un messaggio non letto, anche se non appariva da nessuna parte. Sembrava essere in una conversazione con Federico (che è notoriamente causa di problemi), ma non appariva da nessuna parte. Ecco come risolvere.

È biteSMS travestito da app nativa 🙂

È necessario eseguire un semplice comando da terminale, quindi vi conviene avere MobileTerminal installato sul vostro dispositivo, oppure eseguire il comando via SSH (come utente mobile).  Di seguito trovate le due procedure da eseguire.

Leggi tutto “biteSMS mostra costantemente un messaggio non letto, come risolvere”

Diario di un jailbreaker senza jailbreak

Ho deciso, almeno per il momento, di procedere all’aggiornamento al firmware 4.3.1 di iOS sul mio iPhone 4, perdendo quindi – per il momento – il jailbreak, che ho sempre avuto sul mio telefono, fin dal primo giorno.

Perché ho deciso di fare questo? Più che altro per vedere come cambiava il mio utilizzo del telefono, e se il jailbreak è davvero indispensabile. Seguirà quindi un diario giornaliero (o quasi) delle mie impressioni.

Leggi tutto “Diario di un jailbreaker senza jailbreak”

Problemi di sicurezza di Thunderbolt?

Come tutti saprete, Apple ha incluso nell’ultima versione dei MacBook Pro una nuova interfaccia, Thunderbolt, sviluppata da Intel e precedentemente nota con il nome di Light Peak, che vanta una larghezza di banda di ben 10 Gbps. Ben più dei 6 Gbps dell’interfaccia SATA3, quindi stiamo parlando veramente di velocità da primato.

Tuttavia alcuni esperti hanno sottolineato che questa interfaccia condivide un “difetto” con le vecchie Firewire, e cioè il DMA (Direct Memory Address). Questa tecnologia permette alle periferiche esterne di accedere direttamente ai contenuti della RAM, senza passare attraverso il processore. Se da un lato questo permette di ridurre le latenze ed il carico sul processore, e di conseguenza aumentare la velocità complessiva delle operazioni, il rovescio della medaglia è un potenziale problema di sicurezza.

Leggi tutto “Problemi di sicurezza di Thunderbolt?”